apr 9, 2020

Solidale e sostenibile: ecco come sarà la Pasqua 2020

 

No allo spreco, sì alla spesa locale – Una Pasqua sostenibile anche nell’emergenza

“Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi” – Quest’anno non sarà proprio così: una Pasqua particolare per tutti gli italiani, costretti in casa dall’emergenza Covid-19, obbligati a celebrare questa festività tra le mura domestiche con le persone con cui si sta trascorrendo la quarantena: la famiglia, i coinquilini, il proprio partner, oppure da soli. E come non pensare ai nostri concittadini che trascorreranno queste giornate di festa in ospedale, che siano pazienti che hanno contratto il virus oppure infermieri e medici che dovranno essere in corsia.

In un momento così delicato, in cui il Paese sta affrontando tante difficoltà, ci sembra importante e doveroso portare avanti l’idea di una Pasqua sostenibile e responsabile, in cui i nostri gesti e le nostre scelte non abbiano pesanti ricadute sulla società e sugli altri.

I consigli di Junker app

Per prima cosa, Junker non può non porre l’attenzione sulla raccolta differenziata: gli operatori ecologici sono tra quei lavoratori che, anche in emergenza, continuano ad operare, essendo considerata la gestione dei rifiuti un servizio essenziale. Inoltre, essendo tutti nelle proprie case tutto il giorno, è altamente probabile che la quantità di rifiuti domestici prodotti sia più alta del solito. È fondamentale dunque continuare a differenziare correttamente, soprattutto in un momento critico come questo in cui il sistema rifiuti rischia il collasso: differenziamo bene e riduciamo, per quanto possibile, la quantità di imballaggi prodotti.

Un altro tema è lo spreco alimentare: festività come la Pasqua richiamano alla mente lunghe tavolate in famiglia o con gli amici, pronti per grandi abbuffate. Tutto questo non potrà verificarsi quest’anno. Un’occasione d’oro per cucinare il giusto, così che tutto venga consumato e nulla vada buttato, e anche per evitare lo stress da grandi preparazioni a cui spesso le cuoche o i cuochi di casa vengono sottoposti in periodi come questo!

Come non parlare della spesa? Per la quasi totalità della popolazione italiana è divenuta oggi l’unica attività che dà la possibilità di uscire di casa e fare due passi. Rimane di grande valore, anche in questo periodo, fare una spesa responsabile: i piccoli alimentari, i coltivatori e allevatori locali sono tra i più vulnerabili e possiamo aiutarli proprio con le nostre scelte d’acquisto. Comprare locale, inoltre, non è soltanto un modo di supportare negozianti e aziende del posto, ma permette di provare prodotti biologici, a chilometro zero, con un ridotto impatto ambientale.

Una pratica che si sta diffondendo in tutto il Paese è la spesa solidale o spesa sospesa. Informiamoci, perché molti supermercati hanno aderito a questo tipo di iniziative, una volta arrivati alla cassa, possiamo lasciare qualche prodotto in più, soprattutto generi di prima necessità, che verranno poi raccolti e distribuiti da associazioni e parrocchie alle famiglie più colpite dalla quarantena obbligata e dallo stallo produttivo. Un modo per aiutare e farsi più vicini, anche se a distanza, a chi è stato messo in ginocchio da questa emergenza.

Il nostro augurio, infine, è che questa Pasqua sia un’occasione per ripensare le nostre abitudini, così da renderle più sostenibili per l’ambiente e per la società, e che sia, oggi più che mai, simbolo di rinascita per un’Italia che soffre, resiste e ce la farà, anche stavolta.

 
giu 14, 2020

L’amore ai tempi della sostenibilità

La tua giornata più importante può essere splendida …e anche sostenibile! I nostri eventi personali e familiari possono contribuire a…

giu 11, 2020

Metalli, una bella storia di riciclo infinito

Gli imballaggi in metallo vengono raccolti con modalità che variano da Comune a Comune. In molti comuni vanno conferiti insieme…

mag 27, 2020

Conferire il vetro sembra facile, ma non giudicare solo dalla …trasparenza!

Fare la raccolta differenziata del vetro è una operazione apparentemente semplice, ciò nonostante capita spesso di commettere gravi errori. Ci…